LE ALPI: FRAGILE TESSUTO CONNETTIVO ALLA PROVA DEL DISASTRO ECO-CLIMATICO

Due libri, due riflessioni sulla montagna.

13 APRILE, ORE 21.00

link zoom: per le coordinate di accesso scrivere a : xrmilano@protonmail.com
diretta fb: facebook.com/xrmilano/

Saranno con noi:

Marco Tosi, autore di “Sciare in un Mondo Fragile” (Monte Rosa Edizioni)

Giovanni Montagnani, partecipante alla traversata con gli sci da Milano a Davos

Alberto Abo Di Monte , autore di “Sentieri Migranti” (Mursia)

Quando l'ultimo albero sarà abbattuto l'ultimo fiume avvelenato e l'ultimo pesce pescato ci renderemo conto che non possiamo mangiare denaro

Domenica 28 marzo ore 16 piazza affari

Cos’altro porta in dote il Politecnico? La distruzione del bosco urbano della Goccia alla Bovisa dove sorgerà il centro di ricerche sponsorizzato Eni che cancellerà un'importante esperienza di rigenerazione urbana. Altro che riforestazione e carbon-neutrality!

thread (5/5)

L’accordo vuole rendere la partnership “ancora più funzionale alle linee strategiche di sviluppo sostenibile” di Eni: altro che libertà della ricerca scientifica, tutt@ a lavorare a supporto del gigante fossile! Università, ricerca e student@ a servizio a casa Descalzi.

thread (4/5)

Eni spende cifre folli per queste ricerche, e usa i nostri soldi - visto che è una azienda pubblica e che vuole mettere le mani su fette importanti del Next Generation EU, ad esempio nel campo del carbon capture and storage (ccs), tecnologia nata morta se non a fini di greenwashing.

thread (3/5)

Non vogliono sviluppare tecnologie sostitutive dei fossili (ci sono già e funzionano benissimo) ma metodi per togliere gas climalteranti dall’atmosfera per permettere a Eni di continuare le estrazioni! D’altra parte dove mettere 400 milioni di barili di riserve stimate nel 2020?

thread (2/5)

Straordinario il comunicato stampa del 15/3 con cui Eni e Politecnico celebrano il rilancio del loro accordo di partnership. Merita di essere letto in grande dettaglio una volta depurato dal greenwashing.

Innanzitutto il mantra “accelerazione” ripetuto 5 o 6 volte: Eni, il gigante italiano dell’economia fossile che ci ha già portato sull’orlo dell’estinzione, vuole ulteriormente accelerare? E per andare dove? Ma verso la neutralità carbonica, no?!

eni.com/it-IT/media/comunicati

thread (1/5)

Domenica 14 marzo, ore 18:

Estinzione? Ribellione!

Presentazione online di Extinction Rebellion

Con amore ❤️❤️❤️ e rabbia ✊✊✊

Zoom: id 972 6869 5470; psw: au54LS

Finito ora di sbobinare intervista a Lab61 dove si parla di un sacco di cose e naturalmente di Mastodon e Nebbia. Presto qui: isolenellarete.wordpress.com/

NEBBIA

Nebbia è libera, antifascista, antisessista e antimilitarista